Cos'è benzilammina?

La benzilammina è un composto chimico con formula di struttura C<sub>6</sub>H<sub>5</sub>CH<sub>2</sub>NH<sub>2</sub>, è un'ammina ottenuta legando il gruppo -NH<sub>2</sub> a un gruppo benzilico. Si presenta sotto forma di liquido incolore dall'odore di ammoniaca. Alla temperatura di 300 °C subisce decomposizione.1

Sintesi

La benzilamminna viene sintetizzata essenzialmente nei seguenti modi:2

C<sub>7</sub>H<sub>7</sub>Cl + NH<sub>3</sub>→ C<sub>7</sub>H<sub>9</sub>N + HCl

<img src="Hydrogenering_benzonitril.png" title="fig:Idrogenazione catalitica del benzonitrile" width="420" alt="Idrogenazione catalitica del benzonitrile" />

C<sub>7</sub>H<sub>6</sub>O + NH<sub>3</sub>→ C<sub>7</sub>H<sub>7</sub>N

C<sub>7</sub>H<sub>7</sub>N + H<sub>2</sub>→ C<sub>7</sub>H<sub>9</sub>N

Usi

La benzilammina è utilizzata nella sintesi di pigmenti e farmaci, oltre che come inibitore della corrosione.3 La benzilammina viene anche utilizzata per la sintesi di altre ammine: dopo averla alchilata con un alogenuro alchilico è infatti possibile rimuovere il gruppo benzilico tramite idrogenolisi, con il conseguente ottenimento di un'ammina secondaria (R<sub>2</sub>NH).

Note

<references/>

Bibliografia

Altri progetti

Fonte originale: ${vars.title}. Condiviso con Licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0

Footnotes

Categorie