Cos'è aden?

Aden (in arabo عدن, ʿAdin/ʿAdan) è una delle principali città dello Yemen, capoluogo del governatorato di 'Adan. Eretta sul cratere di un vulcano spento, la città è costituita dall'assembramento di antichi villaggi e si affaccia sul porto naturale che si apre sull'omonimo golfo.

Storia

Marco Polo la descrisse ne Il Milione: Durante l'età moderna fu presa di mira dai portoghesi che però non riuscirono su terra a sconfiggere le forze ottomane (essi erano superiori nell'artiglieria navale), venendo respinti.

Occupata dal Regno Unito a partire dal 1839 e amministrata come colonia di Aden, tra il 1963 e il 1967 la città è teatro del lungo conflitto di guerriglia tra britannici e nazionalisti locali, e in seguito diventata capitale dello stato della Repubblica Democratica Popolare dello Yemen nel 1970, rimanendo tale fino all'unificazione avvenuta nel 1990, nell'attuale Yemen, della Repubblica Democratica Popolare dello Yemen e della Repubblica Araba dello Yemen.

Monumenti e luoghi d'interesse

Ad Aden è possibile visitare il Museo Nazionale dello Yemen e le cisterne di al-Tawila

Infrastrutture e trasporti

La città è servita da un aeroporto che la mette in collegamento con la capitale San'a con un volo di circa 45 minuti.

Economia

Il suo porto ha una grossa importanza strategica, affacciandosi sul Golfo di Aden, punto obbligato di passaggio per l'ingresso nel Mar Rosso, lungo la rotta per il canale di Suez.

Galleria d'immagini

File:Aden postcard.jpg|Il porto di Aden (1910 circa) File:Aden01 flickr.jpg|Panorama (1960) File:Aden03 flickr.jpg|La città vista dal mare (1960)

Altri progetti

Collegamenti esterni

Fonte originale: ${vars.title}. Condiviso con Licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0

Categorie